Pubblicato il 23/06/21

La Consigne by Valrhona

La logica eco-responsabile del riutilizzo

Dal 2019, Valrhona ha avviato un approccio innovativo insieme a diversi partner e ai suoi clienti professionisti per creare un sistema di consegna delle sue fave di cioccolato sfuse, in contenitori lavabili e riutilizzabili. Poiché tale sistema di consegna non è una novità, questa iniziativa sembra essere un ritorno al "buon senso".

Tuttavia, attualmente, pochissimi attori del settore industriale e del Food Service (bevande escluse) lo hanno implementato, a causa delle complessità che vi sono legate. Impegnandosi in questo processo, Valrhona avvia un vero e proprio movimento, riaffermando così il suo desiderio di avere un impatto positivo sul mondo.

La consigne by Valrhona

Il concetto

L'idea è di migliorare l'esperienza del cliente ripensando al modo in cui i prodotti vengono confezionati, secondo un approccio circolare basato sul riutilizzo e assumendosi la piena responsabilità dei propri rifiuti. Con questa iniziativa, Valrhona vuole stimolare un movimento collettivo che riunisca tutti gli artigiani del settore attorno all'economia circolare, per una gastronomia più responsabile.

Un progetto complesso e ambizioso, basato sulla progressiva sperimentazione nell'ottica dell'Open Innovation, con l'aiuto dei clienti e di diversi partner e il supporto finanziario dell'ADEME - Agence de l’Environnement et de la Maîtrise des Energies.

L'obiettivo è trovare il modello ottimale che risponda alla triplice sfida:

  • riduzione dell’impronta ambientale
  • miglioramento dell'esperienza del cliente
  •  redditività economica del progetto

Il processo

Consiste nel consegnare le fave di cioccolato in contenitori di plastica riciclabili al 100% realizzati in Europa. Questi vengono poi recuperati, lavati e riutilizzati per nuove consegne.

L'obiettivo del pre-test: valutare la fattibilità logistica del concetto e verificare che l'esperienza di consegna in contenitori riutilizzabili soddisfi le esigenze dei clienti.

Risultati concreti

Sei mesi dopo l'inizio di questa fase di pre-test, è giunto il momento di una prima valutazione.

L'esperimento si è concentrato su due referenze: Guanaja e Jivara, nel formato da 6 kg. Sono stati testati due diversi tipi di contenitori per individuare l'opzione migliore prima di generalizzare il sistema.

Risultati da dicembre 2020 a fine aprile 2021: quasi 1 tonnellata di cioccolato Valrhona consegnata sfusa!

Parallelamente, un'agenzia indipendente sta accompagnando Valrhona per valutare l'impronta ambientale di questo nuovo modello circolare rispetto al modello lineare esistente degli imballaggi monouso. Il metodo utilizzato è quello dell'analisi del ciclo di vita, che consente di identificare gli impatti di tale modello e di evitare lo slittamento dei problemi ambientali da una fase del ciclo di vita all'altra, o da una regione geografica all'altra.

Un ottimo riscontro da parte dei professionisti

I primi partecipanti di Lione hanno espresso la loro soddisfazione, oltre all'orgoglio di essere protagonisti di questo cambiamento e di aver preso parte fin dall'inizio a una avventura eco-responsabile concreta. Sono pronti a continuare a collaborare per il seguito di questa bella iniziativa insieme a Valrhona.

Trovo questo sistema molto più pratico rispetto ai sacchetti e molto più eco-responsabile - Christophe Rasneur, Pâtisserie Les Gasteliers

È positivo per il pianeta e non richiede più tempo - Bruno Saladino, Bruno Saladino Chocolatier

Quello che mi interessa è limitare i rifiuti ed essere coinvolto in un progetto insieme ai colleghi e a Valrhona - Robert Adam de Beaumais, Maison Buisson

Un piano di implementazione graduale in Francia e in Europa

I risultati molto positivi di questa fase di pre-test hanno portato Valrhona alla decisione di ampliare il raggio dell'esperimento a partire da giugno 2021.

Il programma La Consigne by Valrhona è stato quindi esteso a 7 referenze di cioccolato:

  • 4 cioccolati fondenti: Guanaja, Caraïbe, Extra-Bitter, Satilia Noire
  • 2 cioccolati al latte: Jivara, Bitter lacté
  • 1 cioccolato bianco: Ivoire

Inizialmente, 100 clienti della regione di Lione, pasticcieri, cioccolatieri e ristoratori, potranno approfittare della logistica di reso organizzata da Valrhona, con un unico contenitore.

Questa nuova fase di test dovrebbe consentire di convalidare il beneficio ambientale della soluzione e del modello economico, con un obiettivo di 24 tonnellate di cioccolato consegnate, ovvero l'equivalente di 1 tonnellata di imballaggi risparmiati.

A partire da fine 2021, i clienti di Parigi e della Drôme-Ardèche aderiranno a loro volta al programma La Consigne by Valrhona. L'ambizione è quella di implementare il concetto in Francia, in Europa e in qualsiasi area potenziale in cui c'è una forte domanda da parte dei professionisti.

È fondamentale procedere per tappe, perché La Consigne by Valrhona comporta profonde trasformazioni nell'organizzazione interna. In particolare, è necessario individuare i giusti partner logistici per soddisfare le aspettative dei clienti e garantire la migliore esperienza possibile